Home Prescrivere Triple whammy: attenti al rene!

Triple whammy: attenti al rene!

3 minuti di lettura
0
129
Abbiamo innumerevoli pazienti a cui prescriviamo farmaci attivi sul sistema renina-angiotensina (ACE inibitori, sartani) che indubbiamente sono molto utili in numerose indicazioni, ma che potenzialmente possono ridurre la funzione renale, tanto che si consiglia un controllo della creatininemia prima di iniziare la terapia e un secondo controllo dopo 1-2 settimane (potrebbe essere necessario sospendere il farmaco in presenza di una riduzione del filtrato glomerulare superiore al 25% senza altre spiegazioni).

Un’altra classe di farmaci che influenza la funzione renale è quella dei diuretici, che, riducendo la volemia, possono indurre una riduzione della perfusione renale.

La tossicità renale di ACE-inibitori/sartani o dei diuretici può aumentare se contemporaneamente il paziente assume FANS. Nel rene normale le prostaglandine provocano una vasodilatazione dell’arteriola afferente e vasocostrizione di quella afferente che aumenta il filtrato glomerulare. I FANS, inibendo la sintesi delle prostaglandine, producono un effetto opposto, con riduzione del filtrato.

La condizione peggiore si verifica quando i FANS vengono aggiunti alla combinazione ACE-inibitori (o sartani) associati ai diuretici. Si tratta di una situazione segnalata da autori australiani all’inizio degli anni 2000, che avevano notato un forte aumento dei ricoveri per insufficienza renale acuta e anche casi fatali in pazienti che assumevano queste tre classi di farmaci. Questa associazione particolarmente funesta era stata chiamata “triple whammy” (parafrasi dell’espressione inglese double whammy, due disgrazie che arrivano insieme).

I fattori di rischio, in questi pazienti, sono l’età avanzata, un’insufficienza renale pre-esistente e la disidratazione. I fattori precipitanti possono essere una malattia acuta con rapida disidratazione, diarrea più o meno acuta o la prescrizione di un FANS a un paziente già in terapia con l’associazione ACE-inibitori (o sartani) e diuretico.

Politerapia ed eventuali rischi: il caso della “Triple Whammy”

Beware the triple whammy!

Tratto dal Blog:"Prescrivere" VAI AL BLOG
È esclusivamente del dott. Lacchia la responsabilità del contenuto e delle opinioni espresse in questo articolo, redatto in modo indipendente da SIMG.

Carica più articoli correlati
Carica ancora in Prescrivere

Leggi Anche

Antidepressivi SSRI e rischio emorragico

Un effetto avverso e una potenziale interazione farmacologica noti da alcuni anni, di cui …