17
LUG
2017

Terapia antidepressiva e uso cronico di benzodiazepine [Numero 7. Luglio 2017]

Introduzione All’inizio di un trattamento antidepressivo (AD), è pratica comune associare una terapia con benzodiazepine (BZD) al fine di mitigare gli effetti collaterali iniziali e trattare eventuali ansia e insonnia associate. Tuttavia le linee guida internazionali raccomandano...
20
GIU
2017

La depressione non influenza il successivo sviluppo di demenza [Numero 6. Giugno 2017]

Introduzione La malattia di Alzheimer è una patologia progressiva con una lunga fase pre-clinica. Da tempo si cerca di indentificare eventuali fattori in grado di predire l’esordio di questa patologia. In teoria, sintomi che esordiscono alcuni anni prima dell’esordio della...
23
MAG
2017

Depressione nell’adolescente, è possibile prevenirla? [Numero 5. Maggio 2017]

Introduzione La depressione maggiore è una delle patologie più diffuse nella popolazione generale e la sua incidenza aumenta nell’adolescenza. L’esordio a questa età si accompagna ad evoluzione più grave e prognosi peggiore. Il più comune fattore di rischio per depressione...
26
APR
2017

Schizofrenia e diabete, due patologie associate? [Numero 4. Aprile 2017]

Introduzione Come risulta da precedenti studi epidemiologici, i pazienti affetti da schizofrenia hanno una aspettativa di vita inferiore di 15-30 anni rispetto alla popolazione generale e questa mortalità non è prevalentemente legata a condizioni neuropsichiatriche, ma per il 60%...
21
MAR
2017

Contraccezione ormonale e depressione [Numero 3. Marzo 2017]

Introduzione E’ noto che la prevalenza di depressione nell’arco della vita è circa il doppio nelle donne rispetto agli uomini e questo dato non cambia nelle diverse popolazioni. Tuttavia, fino alla pubertà le ragazze hanno uguale o minore incidenza di depressione rispetto ai...
25
GEN
2017

Antipertensivi e rischio di disturbi dell’umore. [Numero 1. Gennaio 2017]

Introduzione: E’ già noto che esiste una correlazione bidirezionale tra malattie cardiovascolari e disturbi dell’umore. Il disturbo bipolare è associato a un rischio da 1,5 a 2,5 volte superiore di mortalità cardiovascolare e ipertensione, mentre la depressione...
21
NOV
2016

Depressione post-ictus: Obesità giovanile e rischio di depressione. [Numero 10. Novembre 2016]

Introduzione: E’ noto che stili di vita scorretti nella prima fase della vita predispongono a una serie di patologie che si svilupperanno in età adulta, quali ipertensione, malattie cardiovascolari e diabete. Infatti è ormai appurata l’associazione tra obesità...
21
OTT
2016

Depressione post-ictus: incidenza, fattori di rischio e mortalità [Numero 9. Ottobre 2016]

Introduzione: Nel solo 2013 circa 10 milioni di persone sono state colpite da ictus cerebri e, in atto, oltre 30 milioni di persone nel mondo presentano gli esiti di questa patologia. La depressione è una condizione comune dopo un ictus, pertanto diversi studi hanno già valutato...
16
SET
2016

Andamento temporale dei sintomi depressivi nell’anziano e rischio di demenza. [Numero 8. Settembre 2016]

Introduzione: La relazione tra depressione e deterioramento cognitivo nell’anziano è un tema complesso e tuttora dibattuto. Diverse evidenze scientifiche supportano una correlazione temporale tra sintomi depressivi ed esordio di declino cognitivo e demenza. Alcuni studi...
18
LUG
2016

Uso protratto di farmaci anticolinergici e rischio di demenza: uno studio prospettico. [Numero 7. Luglio 2016]

Introduzione: I farmaci con proprietà anticolinergiche sono ampiamente usati negli anziani per svariate patologie. In certi casi l’effetto anticolinergico è proprio il meccanismo con cui il farmaco estrinseca il suo effetto terapeutico, bloccando l’azione...
24
NOV
2015

Uso di benzodiazepine e rischio di demenza, uno studio prospettico di popolazione [Numero 10. Novembre 2015]

Introduzione: Le benzodiazepine (BZD) sono ampiamente prescritte in tutti i paesi occidentali, principalmente per il trattamento di sindromi ansiose e disturbi del sonno. L’uso è particolarmente frequente negli anziani; si calcola che faccia uso di BZD il 30% degli over 65...
08
GEN
2013

Effetti del dolore cronico non oncologico sulle prestazioni di guida in autostrada [Numero 6 – Articolo 4. Settembre 2006]

  Razionale Molti pazienti affetti da dolore vengono curati in ambulatorio e compiono durante il giorno attività fra cui è inclusa la guida. Quindi, l’obbiettivo del presente studio, è stato quello di determinare gli effetti del dolore cronico sulle effettive prestazioni di...
08
GEN
2013

L’impiego degli oppiacei nel dolore persistente non oncologico: una prospettiva biopsicosociale [Numero 2 – Articolo 1. Maggio 2006]

SINTESI DELLO STUDIO   Razionale Gli Autori propongono una revisione critica di alcuni trials clinici pubblicati negli ultimi due decenni in tema di controllo del dolore non oncologico con farmaci oppiacei, comparando cinque linee guida internazionali sull’argomento. La...
08
GEN
2013

Sicurezza d’uso – il rapporto rischi/benefici degli alimenti funzionali [Numero 8 – Articolo 2. Dicembre 2009]

Background L’ approccio analitico ai rischi connessi con l’alimentazione è cresciuto enormemente negli ultimi anni. Fino a poche decine di anni fa, il rischio sulla salute legato alla tipologia degli alimenti ingeriti non destava preoccupazione. In seguito tali rischi,...