20
GIU
2017

La depressione non influenza il successivo sviluppo di demenza [Numero 6. Giugno 2017]

Introduzione La malattia di Alzheimer è una patologia progressiva con una lunga fase pre-clinica. Da tempo si cerca di indentificare eventuali fattori in grado di predire l’esordio di questa patologia. In teoria, sintomi che esordiscono alcuni anni prima dell’esordio della...
16
SET
2016

Andamento temporale dei sintomi depressivi nell’anziano e rischio di demenza. [Numero 8. Settembre 2016]

Introduzione: La relazione tra depressione e deterioramento cognitivo nell’anziano è un tema complesso e tuttora dibattuto. Diverse evidenze scientifiche supportano una correlazione temporale tra sintomi depressivi ed esordio di declino cognitivo e demenza. Alcuni studi...
18
LUG
2016

Uso protratto di farmaci anticolinergici e rischio di demenza: uno studio prospettico. [Numero 7. Luglio 2016]

Introduzione: I farmaci con proprietà anticolinergiche sono ampiamente usati negli anziani per svariate patologie. In certi casi l’effetto anticolinergico è proprio il meccanismo con cui il farmaco estrinseca il suo effetto terapeutico, bloccando l’azione...
18
FEB
2016

Predire il rischio di demenza in Medicina Generale: il Dementia Risk Score. [Numero 2. Febbraio 2016]

Introduzione: Si prevede che oltre 115 milioni di persone nel mondo svilupperanno una demenza entro il 2050 con enormi costi assistenziali e sociali. Pertanto è esigenza prioritaria identificare e correggere i fattori di rischio connessi all’insorgenza di demenza. E’...
24
NOV
2015

Uso di benzodiazepine e rischio di demenza, uno studio prospettico di popolazione [Numero 10. Novembre 2015]

Introduzione: Le benzodiazepine (BZD) sono ampiamente prescritte in tutti i paesi occidentali, principalmente per il trattamento di sindromi ansiose e disturbi del sonno. L’uso è particolarmente frequente negli anziani; si calcola che faccia uso di BZD il 30% degli over 65...
08
GEN
2013

Il decorso clinico della demenza avanzata [Numero 43 – Articolo 1. Dicembre 2009]

Sintesi dell’articolo Si tratta di uno studio prospettico osservazionale condotto per un periodo di 18 mesi su 323 pazienti con demenza avanzata, ricoverati in istituti di cura per anziani nell’area di Boston. Gli Autori descrivono il decorso della malattia e i trattamenti...
08
GEN
2013

Scompenso cardiaco e rischio di demenza o di malattia di Alzheimer [Numero 3 – Articolo 4. Giugno 2006]

Lo Studio E’ uno Studio di coorte osservazionale realizzato in Svezia, a Stoccolma. Il razionale è scaturito dalla considerazione che, a fronte di numerose osservazioni epidemiologiche precedenti che evidenziavano una correlazione tra scompenso cardiaco / disfunzione ventricolare...